Quando il tempo si ferma…

Per un istante, senza tempo, la tua vita diventa un fotogramma sbiadito, mentre tutto intorno a te, apparentemente si muove, e ha i colori, gli odori, i sapori, i rumori di sempre.
Il tuo confine immobile, immutato non si piega, neppure difronte a un torrente di lacrime.
Cerchi di starci dentro, di comprendere la morsa che attanaglia lo stomaco e fa sanguinare il tuo cuore, ma il peso di un’indecifrabile “switch” ti schiaccia.
E allora ti soffermi su quei pochi indizi che la tua mente egoica e ripetitiva conosce, ma sai che se davvero vuoi capire devi scendere negli abissi dell’anima per dare luce alle risposte, anche a quelle emozioni velate da indifferenza e solitudine che avverti.
Chiudere gli occhi, e sognare un stuolo di Arcangeli che ti prendono per mano, e ti accompagnano al centro dell’IO SONO che tutto ama, conosce, sa…
Il fulcro dell’energia creatrice che abbraccia il bambino che sta piangendo, lo rassicura, asciuga le lacrime del cuore, lo infonde d’amore, e gli mostra il cammino della forza e del coraggio.
“Non voltarti indietro, va sempre avanti, la luce guiderà i tuoi passi. Ciò che credi di vedere, udire, sentire, sono ombre create da una mente superficiale. Lascia scorrere le immagini sbiadite, e soffermati su quell’unica immagine che proietta il tuo cuore. Ora va, e vivi nella verità”.

 


Io, tu, noi…

La maggior parte dei libri “new age” si sofferma sull’importanza dell’autostima, della necessità di amare sé stessi, più di ogni altra creatura. E’ sicuramente vero, perché affidare la propria felicità nelle mani di un’altra persona, significa dipendere dalla volontà, e dai capricci di qualcun altro, ma…e sì c’è un mah! Pensate davvero che si possa smettere di amare una persona, per paura di farsi condizionare il destino? Si può “congelare” il sentimento, ricacciandolo in un compartimento stagno, facendo finta che non sia mai esistito, ma prima o poi un sibilo di quella eterea energia scuoterà nuovamente la nostra spina dorsale; e…soprattutto, quando si acquisisce la consapevolezza che quello che davvero si desidera, si realizzerà a prescindere dalla presenza? Appunto, la presenza! Si può amare una persona senza avere la possibilità di trascorrere del tempo insieme? Sì si può, (anche se non è mai auspicabile), perché l’emozione continua ad essere presente nel cuore che solletica la mente pensante, anche se non rappresenta il preludio di “Unione perfetta”. Viviamo circondati da un campo energetico, di cui siamo parte e generatori, e vibriamo su frequenze che oscillano a seconda dei nostri stati d’animo. La nostra mente organizza gli impulsi energetici, e crea la realtà, così come la percepiamo, attraverso i cinque sensi. Non è scontato che le nostre frequenze combacino a lungo, ma l’amore quello “nudo” ha una frequenza costante, elevata, a cui prima, o poi tutti noi dobbiamo tendere, a meno di farci “ubriacare dal velo di una mente alterata” per l’eternità. E cari amici, questo può valere sul piano della “sperimentazione” spazio-temporale, ma non su quello della coscienza universale!


Un Amico nell’Uovo di Pasqua…


Sentiamo dire spesso: “non voglio essere la seconda scelta. Non sei stanco di farti trattare come un tappabuchi?”
Spesso siamo vittime di un difetto di percezione, e forse dovremmo chiederci se quella, o quelle persone sono altrettanto importanti per noi, da meritare la nostra attenzione.
I rapporti umani non sono mai semplici, basta una piccola incomprensione per farli naufragare. Ciascuno antepone il proprio ego, spesso si frequentano le persone per convenienza, poche persone sanno ascoltare cosa ha da dire il prossimo, e quasi tutti sono influenzati da pensieri densi e ripetitivi che ripercorrono solo gli aspetti negativi di un fermo immagine sbiadito da mere interpretazioni personali.
“Chi trova un amico, trova un tesoro”, un detto antico, ma sempre attuale!
La verità è che ci sono miliardi di verità soggettive. Tutte giuste, o nessuna sbagliata, perché fotografano l’evoluzione dell’Essere, tanto da essere cambiate in un “amen”. E poi c’è chi ti offre un aiuto disinteressato, quando meno te lo aspetti, chi ti chiama semplicemente per sapere come stai, chi trova il tempo per starti vicino. Ecco, non smettere mai di dare fiducia al prossimo, sì integro, perché dietro ogni angolo si cela qualcosa di ignoto, e non è detto che arrivi per nuocere. E quando soffia il vento del cambiamento, non nasconderti, stai “a poppa”, sii proprio là con coraggio, a dirigere le vele della tua anima, verso il Tuo Orizzonte!

 


Risveglio

Vorrei svegliarmi dal sogno collettivo,
e avere tante colazioni in compagnia di uno “specchio”,
dove il mio IO possa specchiarsi con il sorriso che si eleva all’alba,
e lenzuola che trasudano di vero amore!

Nadia Loiaconi

 


Cupido e le sue frecce…

Ogni rapporto è eterno, e una volta creato, è parte del nostro patrimonio vibrazionale per sempre, ma non è detto che sia vero amore.
Il vero amore non ha paura, non si sente in colpa, non teme il distacco.
Quando ama, lo fa e basta.
A volte confondiamo l’amore con il nostro bisogno di “sentirci amati”, perché non ci amiamo abbastanza, non abbiamo abbastanza autostima, sicurezza… Ed è allora che ci imbattiamo negli “amori impossibili, distanti, inaccessibili”. Quando riacquistiamo la serenità interiore, comprendiamo la natura dei nostri sentimenti, ma non è semplice “rimanere connessi” con la nostra vera essenza. La lettura che diamo agli eventi esterni fa oscillare la nostra connessione.
Non c’è nulla di impossibile al cuore, quando siamo guidati dalla centralità del nostro essere, ma la mente disconnessa giudica, e prova vergogna.
Non sono gli altri ad influenzare i nostri sentimenti, siamo noi che ci facciamo influenzare da un giudice esterno che ha smarrito il suo centro; siamo noi che ci auto condanniamo
all’infelicita’.
Possiamo impegnarci a “controllare la nostra personale connessione”, e auspicare altrettanta connessione altrui, ma non possiamo sostituirci al “lavoro interiore” che ciascuno di noi è chiamato a fare, in perfetta solitudine.
L’amore conta, se il cuore e la mente sono sintonizzati sulla stessa frequenza!