Clima, ambiente ed energia: il vento, risorsa e pericolo

 

La relazione tra clima, meteo e le nostre vite quotidiane.

 

clima

La forza dei venti.

Da un lato la climatologia, con modelli climatici a lungo termine, dall’altra la meteorologia, con previsioni per le prossime ore, giorni al massimo: al centro, l’impatto dell’uomo sul clima, le conseguenze reali dei cambiamenti climatici e l’importanza di modelli di sviluppo più sostenibili. Ne abbiamo parlato oggi a Trapani nell’incontro su Clima, ambiente ed energia dell’ultima tappa del tour insieme a Panorama d’Italia.

 

Ilaria Baneschi (ricercatrice in geochimica ambientale e paleoclimatologia presso IGG-CNR sede di Pisa), ha parlato delle forzanti climatiche e degli effetti che un aumento delle temperature avrebbe alle diverse latitudini: mai prima d’ora avevamo assistito a temperature così alte insieme a concentrazioni di CO2 così impressionanti (quest’anno, l’anidride carbonica in atmosfera non è mai scesa sotto le 400 ppm).

 

Luigi De Rocchi (responsabile Studi e Ricerche Cobat), ha parlato dell’importanza di un’economia circolare, che pensi cioè a come riciclare e riutilizzare i beni già in fase di progettazione, superando la logica dell’obsolescenza programmata.

 

Paolo Capizzi (Tenente Colonnello dell’Aeronautica Militare) ha invece raccontato l’influenza del wind shear, la variazione orizzontale o verticale dell’intensità del vento, nella sicurezza dei voli aerei: questi fenomeni legati a intensi temporali possono determinare severe turbolenze e vuoti d’aria.

 

E domani, sabato 26, l’appuntamento è per la visita virtuale alla Stazione Spaziale Internazione con l’astronauta Umberto Guidoni. Qui i dettagli. Qui sotto puoi invece rivedere il video della diretta.